Perché mai dovremmo ridere guardando la mamma che fa i gnocchi? E se mangiassimo due mele al giorno anziché una, cosa potrebbe succedere?

Sono numerosi i detti e i proverbi popolari legati al cibo e alle nostre abitudini alimentari, e spesso li utilizziamo quotidianamente senza conoscerne non solo l’origine, ma soprattutto il loro reale significato.

Prendiamo ad esempio il detto “Ridi ridi che la mamma ha fatto i gnocchi”, rivolto a qualcuno che – a nostro giudizio – ride senza una ragione apparente. Ed è proprio per questo motivo che si menziona la preparazione del gustoso cibo di patate: perché non ha alcun senso.

Ridere perché qualcuno ha preparato i gnocchi non è per nulla logico: in questo modo, quindi, facciamo capire alla persona che non c’è alcuna ragione per sghignazzare a quella maniera.

Un’altra interpretazione suggerisce invece che, essendo un piatto facile da preparare, economico ed estremamente buono, c’è eccome una ragione per ridere. Insomma: anche se non condivido la tua risata, hai comunque una buona ragione per sbellicarti.

A voi la scelta: noi, personalmente, preferiamo la prima spiegazione.

Tra i detti più famosi c’è poi “Una mela al giorno toglie il medico di torno.”

Qui la ragione è più semplice e intuitiva: la mela infatti contiene molte ottime proprietà, rintracciabili certamente anche in altri frutti. Ma solamente la mela le racchiude tutte in un unico frutto, dalla prevenzione dei tumori e delle malattie cardiache al controllo del colesterolo.

Mangiare mele ci permette quindi di evitare un incontro con il dottore; e se ne mangiamo in abbondanza…. “Pancia mia fatti capanna!”

Questa, però, è una storia che racconteremo la prossima volta.

(Visited 30 times, 1 visits today)